Content on this page requires a newer version of Adobe Flash Player.

Get Adobe Flash player

logo-azienda-vinicola-vincenzo-tortora

Lettera dalla N alla P

LETTERA N

Nabuchodonosor
A: Bottiglia gigante con capacità pari a venti bottiglie ordinarie.
B: Vedi marciume nobile.
Naturale
Vino non adulterato con l’aggiunta di prodotti illeciti. Vino dolce naturale: vino con aggiunta di alcol durante la fermentazione.
Nerbo
Avere nerbo: vino quando è ben strutturato, equilibrato, vivace.
Netto
Vino schietto, franco, senza difetti.
Neutro
A: Vino privo di carattere, senza una personalità ben definita.
B: Alcol neutro: alcol con titolo alcolimetrico maggiore del 96%, privo di sapori estranei.
Nobile
Vitigno.
Nota
Sfumatura del sapore di un vino percepita durante la sua degustazione.
Notte, vino di-
Vino rosato prodotto da una breve macerazione di uve rosse.
Novello
Vino ottenuto con una particolare tecnica di fermentazione e imbottigliato un mese e mezzo o due dopo la vendemmia, cosicché risulta profumato e fragrante, ma inadatto all’invecchiamento.

LETTERA O

Occhio
A: Gemma della vite;
B: Macchie di grasso in un vino.
Odore
Sensazione a livello del senso dell’olfatto causata dall’emanazione di molecole volatili di un corpo, molto varia nel caso dei vini;
fornisce indicazioni sullo stato di invecchiamento, di salute, di conservazione di un vino.
Oidio
Fungo delle Erisifacee, parassita della vigna, di cui colpisce le parti verdi lasciando una polvere bianca.
Oinochoe
Vaso di produzione arcaica greca a forma di brocca, usato per attingere il vino nel cratere e per mescerlo nelle coppe.
O.I.V.
Sigla dell’Ufficio internazionale della vite e del vino, organismo internazionale con sede a Parigi, fondato per studiare i problemi scientifici, tecnici, economici riguardanti la produzione vitivinicola.
Olio
Olio di lino: olio vegetale impiegato per ungere la parete esterna dei fusti; Olio di paraffina: olio utilizzato come antiossidante per il vino.
Onesto
Vino senza difetti, schietto, dal gusto sincero. Onesto e commerciabile: vino conforme alle vigenti norme enologiche.
Onivins
Acronimo di Organo nazionale interprofessionale dei vini, ente responsabile della tutela, della regolarizzazione (secondo le norme dell’Unione europea), e della promozione del mercato vinicolo in Francia.
Opalescente
Vino dall’aspetto latteo, torbido, talvolta iridescente.
Organolettico
Caratteri organolettici: proprietà di un vino percepibili durante la degustazione e valutabili attraverso i sensi della vista, dell’olfatto e del gusto, sia dal punto affettivo sia propriamente oggettivo.
Orografia
Studio delle catene montuose.
Ossidazione
Reazione chimica durante la quale un elemento o una molecola cede elettroni, cambiando completamente la sua struttura.
Durante la maturazione di un vino si hanno ossidazioni di alcuni suoi componenti, che possono perfezionarlo o alterarlo (es. maderizzazione, acetificazione).
Ossidato
A causa del contatto con l’aria il vino che si ossida tende a maderizzarsi, acquista un colore più scuro ed a perdere freschezza.
In un vino troppo a contatto con l’aria l’alcol tende a trasformarsi in un acido. Ecco perchè bisogna chiudere sempre bene una botte o una bottiglia di vino.

LETTERA P

Paese, vino di-
Vino che porta il nome del paese in cui viene prodotto, spesso poco alcolico.
Paglierino
Colore giallo chiaro e brillante, che ricorda quella della paglia di grano.
Palizzare
Fissare i germogli della vite a fili di ferro tesi tra i pali della vigna.
Panel
Gruppo di persone scelte come campione rappresentativo per un indagine di mercato, sottoposto a una serie di test successivi.
Paniere
Cesto di vimini, legno, plastica di differenti forme utilizzato per il trasporto dell’uva o delle bottiglie.
Panpepato
Aroma di panpepato: odore speziato, leggero, che ricorda quello di cereali e miele.
Passato
Vino conservato troppo a lungo, opaco, poco brillante.
Pastorizzazione
Processo di riscaldamento a bassa temperatura (60-65°C) per pochi minuti, e rapido raffreddamento, che consente la disinfezione e la conservazione del vino; usata soprattutto per i vini da tavola.
Pastorizzazione-flash: processo di riscaldamento rapido ad alte temperature, e rapido raffreddamento, che permette di ridurre la popolazione microbica.
Pastoso
Molto dolce, ricco di zuccheri, estratto e glicerina.
Pedoclimatico , ambiente
La realizzazione dei nuovi impianti deve essere indirizzata verso l’utilizzazione di aree vocate, cioè di quelle zone dove la specie, per fattori pedologici e climatici, trova un adattamento ottimale ai fini produttivi con opportune combinazioni varietali.
Peptizzazione
Trasformazione di una sostanza dallo stato colloidale allo stato liquido.
Perlage
Le file di bollicine (sembrano fili di perle, da cui il nome) di anidride carbonica che si sviluppano negli spumanti quando vengono versati nel bicchiere. Il bicchiere migliore per apprezzare il perlage è il flute (bicchiere a flauto).
Il perlage deve essere fine e persistente. Le bollicine non si sviluppano, però, se il bicchiere non è perfettamente pulito o se è bagnato d’acqua.
Peronospora
Fungo parassita della vite che provoca l’omonima malattia, che colpisce foglie e frutti.
Persistenza
Continua durata. Persistenza aromatica intensa: permanere uniforme dell’aroma di un vino dopo la deglutizione.
Personalità
Tutto ciò che caratterizza le qualità organolettiche di un vino, causate dalle peculiarità proprie e dagli interventi del viticoltore.
Pesante
Vino molto tannico, denso e colorato, troppo strutturato e disarmonico.
Pianto
Pianto della vigna: liquido che fuoriesce dalle incisioni di potatura delle viti.
Piatto
Vino privo di carattere e di acidità.
Pieno
Vino equilibrato, rotondo, completo, compatto.
Pigiare
Schiacciare, pestare l’uva per trarne il mosto.
Pinta
A: Antica unità di misura di volume per fluidi, variabile secondo la provincia;
B: Recipiente da un litro.
Poltiglia
Poltiglia bordolese: soluzione fungicida di solfato di rame e calce spenta usata per combattere la peronospora.
Poltiglia borgognona: soluzione fungicida di solfato di rame e carbonato di sodio.
Portainnesto
Parte di un ibrido di Vitis vinifera e di vite americana su cui si innesta la vite per renderla resistente alla filossera.
Pot
Bottiglia della capacità di tre quarti di una bottiglia ordinaria, usata nella regione di Lione.
Potassio
Elemento minerale presente nell’uva e nel vino, utilizzato anche come fertilizzante della vigna.
Potatura
Operazione che si effettua sulla vite tagliando parte dei tralci, tralci o la struttura stessa per renderla più forte e permetterne la crescita. (es. potatura a ventaglio, a spalliera, ad alberello, ecc.).
Presa di spuma
Tecnica che mira, attraverso la seconda fermentazione, a creare sovrapressione di anidride carbonica disciolta nel vino, rendendolo spumante.
Primeur, in-
Acquisto in primeur: opzione d’acquisto di un vino prima della sua immissione sul mercato, o prima dell’invecchiamento.
Pronta beva, vino di-
Vino giunto a piena maturazione e pronto ad essere bevuto, o vino che non sopporta invecchiamento.
Propaggine
Ramo piegato e in parte sotterrato perché metta radici e, separato dalla madre, costituisca una nuova pianta.
Pungente
Vino acido, leggermente acescente.
Punta
A: Piccola quantità.
B: Messa in punta: dopo la rifermentazione alcolica, operazione consistente nel porre sui pupitre le bottiglie di spumante e di Champagne con il collo reclinato verso il basso, in attesa di scuotimento.
Pupitre
Cavalletto di legno inclinato e forato, su cui si pongono le bottiglie di spumante e Champagne prima dello scuotimento manuale;